WEBSITE COMING SOON

Nata dalla volontà di dare espressione alla piccola frazione di
uno dei territori più vocati al mondo per la produzione di vino di qualità, il

Chianti Classico

L’azienda vinicola – il nome Isola delle Falcole ricorda il fatto che da tempo nella zona nidificassero i falchi – ha un’esposizione totalmente a sud dando piena libertà all’energia dei raggi del sole di entrare tra le viti, ed è quindi ideale per portare a maturazione una varietà come il Sangiovese.
I vigneti si trovano tra i 400 ed i 490 mt e le colline circostanti favoriscono un microclima ideale per la viticoltura: più alti della famosa conca d’oro, per intendersi, ma con identici terroir ed esposizione.
Isola delle Falcole produce poco più di 10.000 bottiglie dai suoi quasi quattro ettari di proprietà. Tre sono le etichette, ognuna che racconta il terroir chiantigiano con una sua personalità.

Ogni etichetta è un cru di vigneto e la prima annata di produzione è il 2017: Vecchia Vigna IGT Toscana (6000 bottiglie circa) è un blend di Sangiovese (70%), Colorino (10%) e un 5% dii Canaiolo, Ciliegiolo, Malvasia e Trebbiano affinato 18 mesi in botti grandi e 8 mesi in bottiglia. Il Chianti Classico Gran Selezione DOCG (2600 bottiglie circa) è un 100% Sangiovese affidato 30 mesi in botte grande e 10 mesi in bottiglia. Infine il Merlot IGT Toscana (1200 bottiglie circa) affinato 18 mesi in barrique di rovere francese e 10 mesi in bottiglia. Curiosità: le tre etichette di Isola delle Falcole sono un unico dipinto. “La volontà – spiegano – è stata quella di creare qualcosa che rappresentasse la filosofia che ha portato alla realizzazione del progetto”.

Richiedi Informazioni